Pietro III

Pietro III – Zar per 6 mesi nel 1762
5 gennaio 1762 – 9 luglio 1762

Pietro III

Figlio di Carlo Federico, Duca di Holstein-Gottorp e Anna Petrovna, figlia dell’imperatore Pietro il Grande.

Nel 1739 il padre muore e Pietro diviene Duca di Holstein-Gottorp con il nome di Carlo Pietro Ulrich.

Quando nel 1741, Elisabetta, zia di Pietro, divenuta imperatrice di Russia, lo chiama presso di se e lo nomina suo erede, combinando anche il suo matrimonio con la principessa Sophia Augusta Federica di Anhalt-Zerbst che si converte alla religione ortodossa con il nome di Caterina.

Tutta la politica di Pietro è fortemente filo-prussiana: dopo essere salito al trono egli ritira la Russia dalla guerra dei sette anni e firma con la Prussia un trattato di pace le cui condizioni sono estremamente sfavorevoli per la Russia, stipula un’alleanza per preparare una impopolare guerra contro la Danimarca allo scopo di reintegrare lo Schleswig nel suo ducato di Holstein-Gottorp.

Pietro tenta anche di forzare la Chiesa Ortodossa Russa ad adottare la prassi del Luteranesimo.

Caterina, aiutata dal suo amante Grigori Orlov decide di rovesciare Pietro.

Egli viene arrestato e costretto a firmare la sua abdicazione in favore della moglie.

Caterina diventa imperatrice con il consenso popolare.

Poco dopo Pietro viene ucciso mentre è detenuto. Caterina non punisce i colpevoli rafforzado l’opinione che l’ordine sia partito da lei, o che almeno non ha fatto nulla per evitarlo.

Nel dicembre 1796, il figlio di Pietro, Paolo I ordina la riesumazione dei resti del padre che vengono solennemente seppelliti nella cattedrale della fortezza di San Pietro e Paolo a San Pietroburgo

[Predecessore: Elisabetta] [Successore: Caterina II]

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Facebook
Twitter
Instagram